Assegnato a Papernet Freshen Tech il PPI Award 2019 per l’innovazione nella carta
Foto
12 marzo 2019
iconaCondividi

Papernet Freshen Tech si è aggiudicato ieri a Vienna il riconoscimento PPI (Pulp & Paper International) Award 2019 nella categoria Tissue Innovation.
Il prodotto, pensato per il mercato Away from Home e quindi per bar, hotel, ristoranti, comunità, mezzi di trasporto etc, permette l’eliminazione dei cattivi odori grazie a un principio attivo capace di modificare la loro struttura molecolare.
Il principio attivo, particolarmente innovativo e a zero allergeni, permette agli utilizzatori di Freshen Tech di evitare l’utilizzo di prodotti alternativi e quindi l’abbattimento dei tempi e dei costi di deodorazione con un notevole beneficio anche per l’ambiente in termini di riduzione delle emissioni di CO2 e dei gas dannosi per l’atmosfera.

I PPI Awards, promossi da RISI, riconoscono le eccellenze del tissue a livello internazionale.

L’assegnazione del premio per la categoria Tissue Innovation va a valorizzare l’importante lavoro di innovazione di prodotto condotto da Sofidel, gruppo cartario noto in particolare per il brand Regina.
Freshen Tech è l’ultima novità di un range di prodotti che Sofidel, con il proprio marchio Papernet, ha sviluppato per il settore Away from Home guardando all’innovazione.

Sono infatti ormai consolidati prodotti di successo Papernet Dissolve Tech, la carta che abbinando un’eccezionale performance a tempi di spappolamento in acqua rapidissimi evita intasi nei tubi e negli impianti, Papernet Bio Tech, la carta biologicamente attiva, già vincitrice dei PPI Awards 2015, che grazie alla selezione accurata di un mix di spore, igienizza e sanifica le tubature riducendo anche i cattivi odori, e molti altri.

Questi risultati sono stati possibili grazie agli ingenti investimenti in tecnologie, sia di cartiera che di converting, che il Gruppo ha effettuato nel corso degli anni.